L’Olimpia Matera pianifica la stagione post Covid. Oggi pomeriggio l’Assemblea dei soci decide la ripartenza delle attività.

Comunicati stampa

29.06.2020

L’Olimpia Basket Matera riaccende i motori. Sono giornate decisive per la pianificazione della nuova stagione, ed anche in casa biancazzurra si lavora alacremente per gestire il delicato momento legato alla ripartenza dei tornei sportivi dopo il periodo di emergenza sanitaria vissuto in tutta Italia a causa del diffondersi del Covid 19.
Oggi pomeriggio, alle 16, su convocazione del presidente Rocco Sassone, si riunirà l’assemblea dei soci del club materano per affrontare le tematiche connesse alla ripartenza dell’attività dopo una stagione chiusa in maniera anomala e in anticipo nel marzo scorso con lo stop ai campionati. Durante i lavori, sarà approvato il bilancio dell’ultima stagione, quale obbligo contabile cui adempiere entro il 30 giugno, e più in generale sarà l’occasione per tutti i soci dell’Olimpia per tracciare un quadro della situazione attuale e prendere delle decisioni sulle modalità con cui avviare la programmazione del nuovo anno sportivo tanto a livello organizzativo quanto sul piano economico. “Dopo il Cda riunitosi venerdì scorso, poniamo ora all’attenzione di tutti i soci le principali questioni che stiamo affrontando quotidianamente legate alla ripresa dell’attività – spiega il presidente Rocco Sassone -. Il difficile momento che viviamo a livello nazionale inevitabilmente non risparmia nessuno, non è semplice organizzare una ripartenza, e con le grosse difficoltà post Covid le aziende hanno evidentemente ben altro a cui pensare. Ciononostante, l’Olimpia guarda sempre con fiducia e ottimismo al futuro, e, animata come sempre da passione, dedizione e spirito di iniziativa, sta lavorando intensamente per la gestione di questa situazione e per garantire la sopravvivenza della pallacanestro a Matera. In tal senso, il progetto “Basilicata Terra di Sport e Salute”, che abbiamo presentato alla Regione Basilicata con il coinvolgimento delle società sportive lucane che disputano campionati nazionali, è una chiara testimonianza di come si voglia andare avanti all’insegna dell’unione e dello sport, e ci auguriamo che l’iniziativa possa essere recepita nel modo migliore dalle istituzioni regionali e ottenere un concreto e adeguato sostegno per la prosecuzione delle attività”.

Matera, 29 giugno 2020