L’Olimpia Basket Matera sfida la capolista Salerno. Domani pomeriggio si torna in campo al PalaLanera

Comunicati stampa

23.11.2019

Si torna in campo al PalaLanera per una serata di grande basket. Dopo la prima vittoria in trasferta, ottenuta a Molfetta con il Ruvo e coincidente con il terzo successo consecutivo, l’Olimpia Basket Matera ritrova il suo palazzetto, che per una decina di giorni non era stato disponibile dopo che l’ondata di maltempo aveva danneggiato parte della struttura. L’immediato attivarsi della società biancazzurra e i tempestivi interventi predisposti dal Comune hanno rimesso in piedi a tempo di record il PalaLanera, che quindi sarà a disposizione come teatro della sfida di domani sera, alle 18, con la capolista Salerno. Una gara dall’elevato quoziente di difficoltà per il quintetto di Agostino Origlio, consapevole di affrontare la prima della classe e squadra indicata all’unisono come la principale favorita al salto di categoria. In casa materana, tuttavia, l’umore è alto e c’è grande voglia di proseguire in questa bella striscia positiva, che ha permesso di scalare la classifica fino al quarto posto. “La condizione generale è buona, la prima vittoria esterna ci ha galvanizzato e rafforzato la nostra consapevolezza e autostima nel percorso che stiamo affrontando. Certo – ammette coach Origlio – i disagi per non aver sostenuto gli allenamenti al PalaLanera non sono mancati, ma sono certo che non influiranno sulle nostre prestazioni”.

E dunque sotto col Salerno, squadra che non ha bisogno di presentazioni, alla cui guida tecnica c’è l’ex Giovanni Benedetto ed il cui play è l’altro ex Carlo Cantone, regista di un gruppo di assoluto spessore e che finora ha perso solo in un’occasione, con Sant’Antimo. “Salerno è la squadra più forte del girone, il loro intento è di vincere campionato, hanno sempre migliorato il risultato delle stagioni precedenti, e se è vero che lo scorso anno hanno conquistato la finale playoff, è vero che quest’anno la vorranno vincere. Una squadra dotata di grande talento, leadership e fisicità, con molti giocatori adatti al doppio ruolo, specie nel pacchetto lunghi – osserva il tecnico biancazzurro -. Stimo tanto Giovanni Benedetto, come me un uomo del Sud, cresciuto nella Viola Reggio Calabria, da una scuola che aveva in Zorzi, Recalcati, Gebbia come punti riferimento. Poi da solo ha vinto al nord e al sud, e anche a Matera i tifosi hanno un bellissimo ricordo. Questo è un motivo e uno stimolo in più anche per me, che lo affronto per la prima volta. Sappiamo che non sarà una gara decisiva per le sorti campionato, ma sappiamo altresì – conclude Origlio – che una eventuale vittoria ci proietterebbe nella parta altissima della classifica, come un loro successo allargherebbe ancor più il divario con le altre. Non dovremo permetterci errori, che con loro pagheremmo caro, perciò motivazioni e attenzione saranno le due chiavi di questo match”.

Per questo big match, coach Origlio lancia un appello al pubblico materano. “Chiedo a tutti gli appassionati, non solo ai gruppi del tifo organizzato, che ringrazio per la presenza a Molfetta come su tutti i campi, di esserci vicini, quando le cose vanno bene, ma ancor più nei momenti negativi. Abbiamo bisogno della spinta di tutti, questo rappresenta il fattore campo”.
La gara sarà trasmessa in diretta streaming sul sito web dell’Olimpia Basket Matera www.olimpiamatera.it/diretta.