Passo falso per l’Olimpia Matera a Capo d’Orlando

Dopo due quarti amministrati in sicurezza, i materani subiscono la rimonta dei siciliani. L’Olimpia è ora seconda in classifica, insieme a Salerno e Luiss Roma e alle spalle di HSC Roma e Caserta. Coach Origlio: “Lenti e prevedibili nella seconda parte”

L’Olimpia Matera si lascia sfuggire il primato in classifica e subisce uno stop a Capo d’Orlando – con il punteggio di 83 a 75  a favore dei siciliani – in un incontro che ha avuto luogo domenica 25 novembre 2018, valido per la nona giornata di andata del girone D di Serie B “Old Wild West” 2018/2019.

La partita è stata amministrata molto bene dai materani nella prima metà – 15/23 e 15/18 i parziali dei primi due quarti – ma al rientro dagli spogliatoi Capo d’Orlando ha dimostrato una forte determinazione nel voler recuperare il distacco, pareggiando i conti nel terzo quarto (54-54) e guadagnando un margine adeguato per imporsi nel finale.

Ecco il commento del coach Agostino Origlio al termine dell’incontro: “Abbiamo iniziato la sfida con il giusto atteggiamento, mantenendo la padronanza del gioco; semmai, avremmo potuto forzare la mano con maggior cinismo per punire alcune scelte difensive dell’avversario. Nella seconda parte abbiamo perso lucidità, diventando lenti e prevedibili contro una formazione che ha dimostrato di voler rimanere in partita con una volontà agonistica inarrestabile: credo sia stata questa la principale chiave di lettura del loro successo. E quando, negli ultimi istanti, avremmo potuto rimettere ordine ai nostri obiettivi, abbiamo perso il controllo e subito le angherie di Capo d’Orlando fino al termine della contesa”.

Da segnalare, tra i giocatori dell’Olimpia, la superlativa prestazione di Enzo Cena, autore di 25 punti al termine della competizione, insieme alla doppia cifra di Battaglia (11) e De Leone (10).

È ancora l’allenatore Origlio a parlare: “non sono molto contento dell’arbitraggio, non solo in conseguenza della netta differenza dei 24 tiri liberi assegnati (34 a 10), ma soprattutto della tempistica dei falli chiamati a nostro sfavore e nella differenza dei contatti. In ogni caso, non è stato questo l’unico motivo della nostra sconfitta”.

Sui campi del girone D, quattro incontri sono stati disputati negli anticipi del sabato, e altrettanti nel pomeriggio di domenica. Vincono in casa HSC Roma su Battipaglia (87-44), Luiss Roma su Salerno (78-69) e Caserta su Reggio Calabria (76-63). Trasferte a punti per Palestrina a Catania (86-101), Palermo a Pozzuoli (70-71), IUL Roma a Scauri (66-80), e Napoli a Valmontone (73-81).

Al termine delle nona giornata, la classifica vede al comando HSC Roma e Caserta con 16 punti, seguite da Olimpia Matera, Luiss Roma e Salerno (14), Palestrina (12), Reggio Calabria (11), Scauri (10), Napoli e IUL Roma (8), Palermo (6), Capo d’Orlando e Pozzuoli (4), Valmontone e Catania (2), Battipaglia (0).

Commenti

Ultime Notizie

Al via la campagna abbonamenti dell’Olimpia Basket Matera

08-08-2019
“L’Olimpia è di tutti”. Su questo motto, ha preso il via la campagna abbonamenti dell’Olimpia Basket Matera. Per i sostenitori della squadra biancazzurra è ora possibile assicurarsi il proprio posto al palazzetto per sostenere in tutta la stagione il grande progetto Olimpia. Due le principali tipologie di abbonamento previste per questa fase iniziale della “campagna […]