Olimpia Matera vince a Ortona e prosegue la serie positiva

73 a 83 il risultato in Abruzzo, quattro vittorie sulle ultime cinque partite dei biancoazzurri. Sei materani in doppia cifra. Coach Putignano: “Partita difficile, siamo soddisfatti per il risultato e l’impianto difensivo”. 

Si è conclusa con una vittoria, la trasferta dell’Olimpia Matera che, domenica 26 febbraio 2018, ha sconfitto Ortona con il punteggio di 73 a 83. Era la gara 24/30 del campionato nazionale di basket – serie B “Old Wild West” – girone C. All’andata, la regola del Palasassi aveva sancito la vittoria dei materani per 100 a 79.

Primo quarto ad armi pari, 21 punti per parti e in evidenza Ochoa e Battistini da una parte, Crusca dall’altra. Nel secondo quarto, Ortona prendeva il largo realizzando un break di otto punti grazie a due triple di Martelli e Petrovich, in parte rintuzzate da un tiro dall’arco di Terenzi. Scambio di tiri liberi e dall’area, il vantaggio di Ortona si assottigliava fino a quando una tripla di Cozzoli segnava il sorpasso dell’Olimpia. Ancora una serie di schermaglie punto a punto tra le due squadre, che tornavano negli spogliatoi per la pausa lunga con il risultato di sostanziale parità (43-44). La seconda metà dell’incontro proseguiva con una continua alternanza di tiri utili da parte delle due formazioni, ma Matera appariva pronta a prendere le distanze, con due triple di Terenzi e Cozzoli, fino al 57-62 alla fine del terzo quarto. L’ultimo quarto portava i materani a conseguire il massimo vantaggio di undici punti – grazie anche a un tiro da tre di Battistini – ma gli abruzzesi recuperavano quasi tutto lo svantaggio, con nove punti di fila; ciò nonostante, negli ultimi due minuti una tripla di Dimarco e cinque punti segnati da Migliori e Ravazzani, riportavano gli uomini di coach Putignano al vantaggio definitivo di dieci punti, con cui si concludeva la gara: 73 a 83.

“E’ stata una partita difficile poiché eravamo condannati a vincere a tutti i costi.” – ha dichiarato Giovanni Putignano, allenatore Olimpia – “Abbiamo speso qualche fatica nei primi venti minuti per restare nei range offerti dalla partita, poi siamo stati più fluidi nelle realizzazioni producendo due importanti break, e soltanto qualche distrazione finale non ci ha permesso di mantenere gli avversari sotto i 70 punti”.

Interessante il risultato corale delle realizzazioni da parte dei materani, con ben sei giocatori in doppia cifra sui nove entrati in campo: Battistini (18), Migliori (17), Ravazzani (11), Terenzi (10), Ochoa (10) e Cozzoli (10). Allo score finale della squadra hanno contribuito 15 tiri liberi su 22 (68%, con un’incidenza sul punteggio totale del 18%), 25 tiri da due punti su 42 (59%; incidenza 60%) e 6 triple su 20 (30%; incidenza 22%).

Riprende il coach: “Ci riteniamo soddisfatti per il risultato conseguito e per l’applicazione difensiva che ha dimostrato di funzionare; continueremo, domenica dopo domenica, ad affrontare le partite con la massima concentrazione, puntando sempre al miglior risultato conseguibile.”

Grazie alla vittoria esterna – la quarta nelle ultime cinque partite, dopo le affermazioni su Cerignola, Fabriano e Bisceglie – ora l’Olimpia Matera vanta in classifica un totale di 26 punti, frutto delle 13 vittorie su 24 partite disputate, a pari punti con Campli, Civitanova Marche, Porto Sant’Elpidio e Teramo (le ultime tre occupano per il momento una zona playoff molto volatile). Più su in classifica, si trovano Pescara e Senigallia (a quota 28), Bisceglie (30) Recanati (34) e San Severo (42). Verso il basso, invece, è collocata Nardò in zona neutra (22); l’asticella della zona playout è segnata a quota 20 da Giulianova, seguita da Cerignola e Fabriano (16) e Perugia (10). Ultima in classifica, Ortona (8).

Le altre partite della 24esima giornata si sono concluse con le vittorie in casa di Porto Sant’Elpidio su San Severo (86-80), Senigallia su Bisceglie (73-71), Pescara su Campli (70-67), Recanati su Fabriano (79-71), Teramo su Perugia (80-60). Oltre a Matera, hanno vinto fuori casa Civitanova Marche a Giulianova (70-71) e Cerignola a Nardò (67-76).

Le prossime sfide dell’Olimpia saranno divise equamente fra tre incontri in casa (l’11/3 con Giulianova, il 25/3 con Senigallia e il 22/4 con Porto Sant’Elpidio) e altrettanti in trasferta: il 18/3 a Pescara, l’8/4 a Recanati e il 15/4 a Campli.

Nel prossimo fine settimana, il campionato osserverà un turno di sospensione: infatti, dal 2 al 4 marzo prossimi, a Fabriano e Jesi, avrà luogo la Final Eight di Coppa Italia LNP, a cui parteciperanno le squadre classificate nelle prime due posizioni al termine delle quindici giornate dell’andata; per il girone C, sono le formazioni di San Severo e Pescara.

Commenti

Ultime Notizie

Agostino Origlio è il nuovo coach dell’Olimpia Matera

04-06-2018
Lo annuncia la società sportiva, che presenterà l’allenatore nella conferenza stampa di sabato prossimo. “Matera città di pallacanestro” – le prime parole del coach. Presidente Lorusso: “Pronti a cogliere le sfide della prossima stagione”; ringraziamento per il coach Putignano. E’ Agostino Origlio, classe 1974, siciliano di Capo d’Orlando, il nuovo coach dell’Olimpia Matera per il […]