L’OLIMPIA MATERA NELLE MANI DI COACH GIOVANNI PUTIGNANO

Torna a Matera dopo l’esperienza del 1994. Al suo fianco l’assistente allenatore sarà Luciano Cotrufo
Una sola promessa del tecnico: “Per determinazione e volontà saremo la squadra migliore d’Italia”
Lorusso: “Una scelta condivisa da staff dirigenziale e tecnico”. Sassone: “Parola chiave, condivisione”

L’Olimpia Matera si affida alle sapienti mani di coach Giovanni Putignano. E’ stato presentato questo pomeriggio, nella sede sociale, alla presenza del presidente Pasquale Lorusso e del vice presidente Rocco Sassone, il nuovo allenatore biancazzurro per la stagione 2017-2018. Putignano arriva dall’esperienza al Cus Taranto, non esaltante nell’ultima stagione, ma porta con sé una grande esperienza e tanti campionati disputati da protagonista sin dagli albori della sua carriera. Una delle sue prime squadre, infatti, è stata proprio l’Olimpia Matera, nel 1994, quando da assistente allenatore e preparato atletico, conquistò un ottimo secondo posto e i play off. Da allora, strada spianata da head coach a Lecce, Ostuni, Roma, Bari e Corato. Diverse esperienze pluriennali e diverse promozioni conquistate. Le ultime, in ordine di tempo, quelle con Ostuni (in LegaDue 2010-2011) e con il Cus Bari (in LegaDue Silver 202-2013). Grande conoscitore della categoria, arriva a Matera con motivazioni importanti e per sposare un percorso fatto di valori, ambizioni e progettualità.

 

“E’ un piacere tornare a Matera, un posto che mi ricorda emozioni forti e un sogno. Qui ho passato due anni importanti della mia vita, all’inizio della mia carriera. E poi, questo è un lavoro nel quale non si può non sognare se si vogliono ottenere risultati. Non posso e non voglio promettere niente oggi ai tifosi per quel che riguarda risultati e speranze, ma una sola cosa posso garantirvela: per determinazione e volontà prometto che saremo la squadra più forte d’Italia, mentre nel resto andremo a migliorare quotidianamente”. Una quotidianità condivisa. “Gli allenamenti saranno a porte aperte. Voglio confronto e apertura verso i nostri tifosi e appassionati. Ambire è la priorità per noi tutti, e credo di poter essere un trascinatore. Sinergia e gruppo saranno i nostri segni particolari. Voglio che la mia squadra sia riconosciuta per i propri elementi distintivi: valori e metodologia”. Sul gioco da applicare pochi dubbi. “Prediligo una grande struttura difensiva, che di permetta di giocare tanti possessi. Contropiede o gioco ragionato sono una conseguenza del lavoro svolto in difesa. L’atteggiamento dipenderà dalla sfida che andremo a svolgere, le scelte difensive saranno alternate, ma mi interessa tantissimo il rispetto dei ruoli e la volontà di mettersi a disposizione della squadra da parte di tutti”.

 

Il presidente Pasquale Lorusso e il vice presidente Rocco Sassone, nella circostanza, hanno anche ricordato le conferme del General manager Agostino Festa; del Team manager Cristiano Grappasonni e del Direttore sportivo Francesco Martinelli; e ringraziato tutti i collaboratori che rendono possibile lo svolgimento delle attività. Proprio il Direttore sportivo ha fatto il punto sul mercato. “Faremo le dovute valutazioni con il nuovo allenatore – ha spiegato Martinelli –. Ritengo che questa volta abbiamo tutto il tempo necessario per creare un roster con i tempi giusti. Prima di tutto punteremo, assieme a Giovanni Putignano, alla scelta degli uomini, prima che dei giocatori che comporranno la squadra. Sono gli uomini che ci permetteranno di preparare il futuro della società. Per quel che riguarda il coach, sono convinto delle sue qualità e capacità e il fatto che arriva da una retrocessione non è una negatività, anzi, sarà per lui un valore aggiunto per la sua voglia di riscatto. E’ un allenatore che conosce la categoria e i suoi protagonisti, con lui possiamo lavorare al meglio per costruire un’Olimpia Matera di ottimo livello”. Sul mercato pochi dubbi. “Quest’anno cambia anche il regolamento, dunque dovremo valutare tanti aspetti. Da domani lavoreremo per preparare la prossima stagione. Eventuali riconferme? Sarà il coach a decidere. Ma una cosa è certa – conclude Martinelli –. Se i nostri ragazzi avranno richieste dalle categorie superiori non tarperemo loro le ali”.
Matera, 13 giugno 2017

Commenti

Ultime Notizie

L’OLIMPIA MATERA NELLE MANI DI COACH GIOVANNI PUTIGNANO

13-06-2017
Torna a Matera dopo l’esperienza del 1994. Al suo fianco l’assistente allenatore sarà Luciano Cotrufo Una sola promessa del tecnico: “Per determinazione e volontà saremo la squadra migliore d’Italia” Lorusso: “Una scelta condivisa da staff dirigenziale e tecnico”. Sassone: “Parola chiave, condivisione” L’Olimpia Matera si affida alle sapienti mani di coach Giovanni Putignano. E’ stato […]